Informazioni generali

Tutti i cittadini italiani di qualunque età possono ottenere il passaporto ordinario.

Le istanze devono essere resentate alla Questura - Ufficio Passaporti personalmente dall'interessato. In tale frangente il richiedente dovrà apporre la propria firma su di un apposito supporto e verranno acquisite le impronte digitali, necessarie ad avviare la procedura di rilascio del passaporto elettronico. Sono esentati dall'obbligo di firma e apposizione delle impronte i minori di anni 12. Le fotografie devono sempre essere legalizzate da Pubblico Ufficiale (art.34 D.P.R. 445/2000 alla presenza dell'interessato). Oltre che in Questura, le foto possono essere legalizzate anche presso gli Uffici dell'Anagrafe.

Il richiedente con prole minore non può ottenere il passaporto senza l'autorizzazione del Giudice Tutelare; tale autorizzazione non è necessaria qualora il richiedente abbia l'assenso dell'altro genitore o sia titolare esclusivo della potestà sul minore. L'istanza presentata a nome di minore di anni 18, necessita della firma per assenso degli esercenti la potestà genitoriale o tutoria (in mancanza dell'assenso di un esercente tale potestà, vedi quanto sopra). Se il minore non ha compiuto 14 anni, gli esercenti la potestà genitoriale o tutoria, ìn qualità di accompagnatori dei minori, devono indicare nello spazio "Annotazioni" i propri dati anagrafici. Parimenti in caso di ulteriori accompagnatori le relative generalità devono essere indicate nel medesimo spazio. 

All'istanza vanno allegati: 

  • attestazione di versamento di € 42,50
  • un contrassegno telematico di € 73,50 (contributo amministrativo), acquistabile in una rivendita di valori bollati (chi avesse gia' acquistato la previgente marca da bollo telematica da euro 40,29 dovrà integrarla con un ulteriore contrassegno telmatico da € 33,21)
  • il foglio di prenotazione dell'appuntamento
  • 2 fotografie (da legalizzare come in premessa indicato) aventi le seguenti caratteristiche: 1) dimensioni di circa cm. 4x4 con sfondo bianco; 2) il volto deve ricoprire il 70-80% della foto e deve essere ritratto in posizione frontale con le orecchie visibili (per ulteriori dettagli si rimanda all'apposita pagina predisposta dal Ministero dell'Interno)

Tempi

I tempi richiesti sono quelli necessari per la legalizzazione della foto e la prenotazione dell'appuntamento con la Questura.

Costi

  • Versamento € 42,50; Contrassegno telematico € 73,50; 0,30 € diritti legalizzazione foto

A chi rivolgersi

Telefono:

0499697937

Email:

protocollo@comune.piazzola.pd.it ileana.puppett@comune.piazzola.pd.it

Orari di apertura:

  • Lunedì - Mercoledì: 8.30 – 12.30 + 15.30 - 18.00
  • Martedì - Giovedì - Venerdì: 8.30 – 13.00
  • Sabato: 9.00 – 12.00 eslusivamente per eventi di stato civile urgenti

Ultimo aggiornamento:

21/10/2015
Approfondimenti

Normativa:

D.P.R. 445/2000; L. 1185/1967 s.m.i.; L. 3/2003; D.M. 29/11/2005; D.L. 66/2014 conv. in L. 89/2014

Documentazione da presentare

Ulteriori informazioni:

Il passaporto rilasciato prima del 4 febbraio 2003 può essere rinnovato, anche se scaduto, per la validità massima di 10 anni, decorrenti dalla data di rilascio del libretto. Il passaporto rilasciato in data successiva al 4 febbraio 2003 è valido per 10 anni e non è rinnovabile.

In caso di smarrimento o furto del passaporto, deve esserne presentata denuncia agli organi competenti; copia di tale denuncia deve essere allegata all'istanza di rilascio del nuovo passaporto.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Anagrafe - Servizi demografici (Responsabile: Puppett Ileana)

Responsabile del procedimento:

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Strumenti di tutela riconosciuti dalla legge:

L. 241/1990 (in particolare artt. 2 e 25)