Piazzola sul Brenta, città di oltre 11mila abitanti, si trova a poco meno di 20 Km a nordovest di Padova; il suo territorio, interamente pianeggiante, segue per lunghi tratti il corso del fiume Brenta (donde il nome).

Come arrivare

Piazzola sul Brenta è facilmente raggiungibile.

In auto, provenendo dall’autostrada A4, è consigliata l’uscita al casello Padova Ovest per poi proseguire in direzione Trento – Bassano del Grappa lungo la S.P. 47 “Valsugana” e seguendo successivamente le indicazioni per Piazzola sul Brenta (S.P. 94 “Contarina”).

Provenendo dall’autostrada A13, invece, è suggerita l’uscita al casello di Padova Sud per poi proseguire in direzione Trento lungo la S.R. 47 (“Corso Australia”) mantenendo successivamente la medesima direzione su S.P. 47 “Valsugana” fino a trovare le indicazioni per Piazzola sul Brenta (S.P. 94 “Contarina”).

In autobus, vi sono più aziende di trasporto che servono il territorio di Piazzola e che la mettono in comunicazione, oltre che con il capoluogo di provincia, con i principali centri della zona: con i mezzi del gruppo SITA si raggiungono Padova, Bassano e Cittadella mentre con quelli del gruppo FTV si arriva a Vicenza.

In treno, le stazioni più vicine sono quelle di Grisignano di Zocco (a ca. 13 Km) e di Padova (a ca. 20 Km).

Cosa vedere

Il territorio di Piazzola sul Brenta è ricco di testimonianze del suo importante passato, rinvenibile nelle fonti documentarie risalenti alla prima metà del XIII sec. ma con rimandi ad epoche ben più antiche. Oltre alla celebre Villa Contarini, splendido esempio di villa veneta, meritano una visita Villa Trieste in località Vaccarino, Villa Paccagnella in località Presina nonché l’intera area dell’ex Jutificio, importante testimonianza del passato industriale (ed esempio concreto di quella “città ideale” perseguita dal conte Camerini), zona peraltro negli ultimi anni interessata da un ampio intervento di restauro e riqualificazione con destinazione a nuovi usi.

Oltre alle testimonianze architettoniche, di notevole interesse pure alcuni itinerari naturalistici lungo il corso del fiume Brenta all’interno dell’“Area naturalistica Brenta”, esempio di ambiente fluviale praticamente incontaminato con ricca flora e fauna.  

Cosa fare

Piazzola sul Brenta si propone come meta turistica di primo piano: il visitatore potrà abbinare la visita di una delle sue bellezze storico-artistiche ad un’escursione in bicicletta (anche approfittando del servizio gratuito di rent-a-bike!) lungo il Brenta oppure lungo la pista ciclo-pedonale Treviso – Ostiglia così come ad una delle numerosissime attività culturali organizzate dall’Amministrazione. In particolare vanno segnalati alcuni appuntamenti fissi: il Mercatino dell’Antiquariato e “delle cose d’altri tempi”, che si tiene ogni ultima domenica del mese, Mani Creative, mostra-mercato dell’artigianato artistico che si tiene ogni seconda domenica del mese per 8-10 edizioni all’anno, l’Hydrogen Festival, che nei mesi di giugno e luglio ospita artisti di caratura internazionale richiamando spettatori da tutta Europa, ed infine la tradizionale Fiera di San Martino di novembre.

Dove mangiare e dormire

Diverse sono le soluzioni per chi intende pernottare a Piazzola sul Brenta, dal classico bed & breakfast all’agriturismo immerso nella natura [vedi "Soggiornare a Piazzola"].

Spesso presso queste ultime strutture è pure possibile mangiare cibo tipico della tradizione veneta (grigliate di carne, polenta, formaggi); ovviamente, nel territorio comunale, sono presenti in buon numero bar, pizzerie, paninoteche, locande, trattorie e ristoranti in grado di soddisfare le esigenze - ed i palati - di tutti [vedi "Ristoranti ed altro ..."]!