Informazioni generali

Gli scarichi di acque si distinguono in:

  • acque reflue industriali scaricate da edifici o installazioni in cui si svolgono attività commerciali, industriali o di produzione di beni, diverse da quelle domestiche e meteoriche da dilavamento;
  • acque reflue domestiche derivanti dal metabolismo umano, da attività domestiche e provenienti da insediamenti residenziali;
  • acque reflue assimilate alle domestiche, come definite ed individuate all'art. 34 delle NTA (Norme Tecniche di Attuazione) allegate al PTA (Piano di Tutela delle Acque) della Regione Veneto (tra queste: imprese agricole anche con trasformazione/valorizzazione produzione agricola, allevamenti, acquacoltua/piscicoltura, attività alberghiera, ristorazione, sportiva, ricreativa, commerciale, servizi, magazzinaggio, piscine, studi professionali, lavanderie, parrucchieri, istituti di bellezza, (PER DETTAGLIO COMPLETO DELLE TIPOLOGIE, VEDERE L'ART. 34);
  • meteoriche da dilavamento e di prima pioggia provenienti da superfici scoperte nei casi definiti dall'art. 39 delle NTA allegate al PTA della Regione Veneto).

 

Gli scarichi sono soggetti ad autorizzazione a seconda della tipologia

Ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs. 152/2006 tutti gli scarichi devono essere preventivamente autorizzati.

  • Gli scarichi di acque reflue industriali, recapitati in fognatura pubblica o mediante sistema di subirrigazione, vengono autorizzati dalla Provincia di Padova - Settore Ecologia e l'istanza deve essere presentata al SUAP attraverso il portale "impresainungiorno";
  • Gli scarichi di acque reflue domestiche e assimilate in fognatura sono autorizzati dal Gestore della fognatura, Società Etra Spa. L'istanza va inoltrata direttamente alla Società stessa;
  • Gli scarichi di acque reflue domestiche e assimilate (di cui all'art. 34 delle NTA allegate al PTA) non recapitate in fognatura (suolo, corso d'acqua) ma smaltite mediante subirrigazione, sono autorizzati dal Comune di Piazzola sul Brenta su presentazione di un'istanza (cartacea o telematica) predisposta utilizzando il modello allegato. Qualora tali scarichi derivino da attività di impresa, sono soggetti alla procedura di AUA (Autorizzazione Unica Ambientale) di competenza comunale, come previsto da DGRV n. 622/2014 e successivi chiarimenti.
  • Le acque meteoriche di dilavamento, le acque di prima pioggia provenienti da dilavamento piazzali e superfici scoperte nonché le acque di lavaggio seguono la disciplina definita dall'art. 39 delle NTA del PTA della Regione Veneto; nei casi specifici in cui è previsto l'obbligo di preventiva autorizzazione, la competenza è dell'Ente Gestore, Etra SPA, se lo scarico è avviato in fognatura e della Provincia se il recapito finale è in suolo o in corso d'acqua. 

Tempi

30 giorni

A chi rivolgersi

Telefono:

0499697931

Email:

lavoripubblici@comune.piazzola.pd.it

Orari di apertura:

  • Lunedì - Mercoledì: 8.30 – 12.30 + 15.30 - 18.00
  • Martedì - Giovedì - Venerdì: 8.30 – 13.00
  • Martedì - Giovedì: su appuntamento

Ultimo aggiornamento:

28/11/2018
Approfondimenti

Normativa:

Documentazione da presentare

  • Planimetria in scala 1:200, firmata da un tecnico abilitato, dell’insediamento origine dello scarico
  • Fotocopia formato A4 del PRG Comunale scala 1:5000, relativa all’area in cui è ubicato l’immobile (idoneamente evidenziato);
  • Dichiarazione per scarichi mediante sub irrigazione
  • Se necessaria scheda integrativa per scarichi di acque reflue assimilabili alle domestiche
Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Lavori pubblici-patrimonio-manutenzioni-ecologia (Responsabile: Rigo Giuseppe)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso