Informazioni generali

E’ un contributo, previsto e disciplinato dalla Legge 448/1998 (art. 27) e dalla DGR n. 1035/2018, per la copertura, totale o parziale, della spesa relativa:

  • all'acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi indicati dalle Istituzioni scolastiche e formative nell’ambito dei programmi di studio da svolgere presso le medesime;
  • all'acquisto di dotazioni tecnologiche (personal computer, tablet ed e-reader) fino ad un massimo di € 100,00.

Sono esclusi i dizionari, gli strumenti musicali ed il materiale scolastico (cancelleria, calcolatrici, stecche ecc..).

Possono chiederlo le famiglie:

  • degli studenti residenti nella Regione del Veneto frequentanti, nell’anno scolastico 2018-2019:
    • istituzioni scolastiche: secondarie di I e II grado, statali, paritarie, non paritarie (purché incluse nell’Albo regionale delle “Scuole non paritarie”);
    • istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto che erogano percorsi triennali o percorsi quadriennali di istruzione e formazione professionale di cui al D.Lgs. n. 226/2005, compresi i percorsi sperimentali del sistema duale attivati in attuazione dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 24/09/2015.
  • che hanno il seguente ISEE (calcolabile presso un CAF o nel sito dell'INPS) per l'anno 2018:
    • da € 0 a € 10.632,94 (fascia 1), per il quale il contributo concesso è, compatibilmente con le risorse disponibili, fino al 100% della spesa;
    • da € 10.632,95 a € 18.000,00 (fascia 2), per il quale il contributo concesso sarà in base alla proporzione tra la spesa e le risorse disponibili.

Si precisa che la spesa per le dotazioni tecnologiche può essere riconosciuta esclusivamente agli studenti che rientrano nell’obbligo di istruzione (ovvero fino al II° anno delle istituzioni scolastiche statali, paritarie, non paritarie e formative accreditate dalla Regione Veneto). Inoltre, al fine dei controlli, la documentazione della spesa deve essere conservata per 5 anni dalla data di ricevimento del pagamento del contributo.

La domanda va presentata da parte del richiedente esclusivamente via web dal 14/09/2018 al 15/10/2018 (ore 12.00 - termine perentorio). Al termine della procedura (salvataggio con assegnazione da parte del sistema del numero identificativo della domanda), il cittadino:

  • si reca presso l'Ufficio Servizi socio-scolastici con la seguente documentazione:
    • documento di identità/riconoscimento valido (o titolo di soggiorno valido se cittadino non comunitario);
    • numero identificativo della domanda;
    • la restante documentazione indicata nelle istruzioni;
  • invia copia di quanto sopra, nonché la domanda firmata, secondo le modalità previste (fax, raccomandata o PEC).

L'Ufficio servizi socio-scolastici rimane a disposizione per fornire supporto nella presentazione della domanda da parte di cittadini sprovvisti di PC, connessione ad Internet od in generale con scarsa dimestichezza con l'informatica.

Tempi

Per il 2018 il termine per la presentazione online delle domande è fissato alle ore 12.00 del 15 ottobre.

A chi rivolgersi

Telefono:

0499697919

Email:

sociale@comune.piazzola.pd.it

Orari di apertura:

  • Lunedì - Mercoledì: 8.30 – 12.30 + 15.30 - 18.00
  • Martedì - Giovedì - Venerdì: 8.30 – 13.00
  • Martedì - Giovedì: su appuntamento

Ultimo aggiornamento:

31/08/2018
Approfondimenti

Normativa:

  • L. 448/1998 
  • DGR 1035/2018

Documentazione da presentare

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi socio scolastici (Responsabile: Fortin Paolo)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso

Comunicazioni a terzi:

Regione Veneto

Strumenti di tutela riconosciuti dalla legge:

L. 241/1990 (in particolare artt. 2 e 25)

Rilevanza SUAP:

No