Si invitano i cittadini e tutti gli avventori del tradizionale mercato del venerdì a prendere visione della nuova disposizione dei banchi che entrerà in vigore a partire dal 29 gennaio 2016 fino al 31 dicembre 2016.

La nuova ubicazione delle aree mercatali, frutto di un percorso condiviso con gli operatori e le organizzazioni di categoria (come testimoniano i numerosi incontri che si sono svolti negli ultimi mesi e per la precisione nei giorni 27 novembre 2015, 15 e 22 gennaio 2016), risponde all’esigenza di dare alle stesse una sistemazione più funzionale in ordine alle esigenze non solo degli operatori e degli avventori ma anche a quelle di tutti i cittadini e di coloro che in generale si trovano a transitare (per affari, per motivi di studio, etc.) per Piazzola sul Brenta nel giorno del mercato.

Come si evince dalla planimetria allegata la nuova disposizione presenta vantaggi generalizzati per gli operatori e per gli avventori: i banchi vengono concentrati per categoria merceologica in specifiche aree del centro cittadino, assicurando a tutti adeguata visibilità, comodità ai parcheggi e non da ultimo il rispetto delle norme di sicurezza in termini di vie di fuga e di accesso da parte di eventuali mezzi di soccorso. Val la pena sottolineare, con l’occasione, come l’assegnazione dei singoli spazi agli operatori sia avvenuta applicando la  graduatoria, peraltro in precedenza assente, redatta dal competente Ufficio Commercio nel maggio dello scorso anno e basata sul criterio dell’anzianità di posteggio.

I benefici per la cittadinanza sono sintetizzabili nella disponibilità di un numero maggiore di parcheggi ed in una migliore viabilità; in particolare non è pregiudicato l’accesso all’intera zona che fa perno su via dei Contarini: Istituto Comprensivo “L. Belludi”, Casa Protetta, Asilo nido comunale, Distretto Sanitario, stazione dei Carabinieri, Poste, banche, etc.

Effettuando ora una veloce panoramica della nuova disposizione, risalta innanzitutto l’ampia area destinata a parcheggio (gratuito e senza limitazioni d’orario, con accesso sia da sud attraverso viale S. Camerini che da nord passando per via L. Camerini) che viene a rendersi disponibile nel lato est (colonnato) di Piazza Camerini: qui il cittadino può lasciare la propria auto e recarsi nelle attività commerciali site sotto i portici così come addentrarsi nel mercato posto sul lato ovest, dove sono concentrati la maggior parte dei banchi non alimentari, dei fiori e degli alimentari.

I banchi del pesce restano nella loro consueta collocazione lungo via Luigi Camerini, a sinistra della Villa; sempre lungo via L. Camerini, procedendo dal centro della Villa a sinistra verso via XX Settembre, trovano posto altri banchi non alimentari.

In piazza della Pace sono concentrati i banchi di scarpe mentre lo spazio antistante l’ex Casa del Fascio è destinata ai fruttivendoli; per concludere nella prospiciente via Dante vi sono i banchi dei venditori di prodotti agricoli ed ulteriori banchi non alimentari.

Val la pena segnalare, riguardo a quest’ultima area del mercato, la vicinanza al parcheggio del Duomo cittadino.

Una sistemazione, quindi, che tende ad ottenere il duplice risultato di rendere più agevole l’accesso al mercato e nel contempo più fruibile la città. 

Quando

  • 27/01/2016
27/01/2016