Segnaliamo, per chi è in cerca di una nuova  occupazione oppure di riqualificarsi prfoessionalmente, l'opportunità offerta dal nuovo strumento dell2Assegno per il Lavoro (AxL) , messo a punto dalla Regione del Veneto e finanziato, in fase sperimentale, con 15 milioni di euro.

L’Assegno per il Lavoro consiste in un titolo di spesa che dà al cittadino il diritto a ricevere servizi di assistenza alla collocazione / ricollocazione al lavoro; tali servizi sono erogati da soggetti accreditati ai servizi per il lavoro. Improntato a criteri di centralità della persona, libertà di scelta e alla flessibilità nell’accesso e nella fruizione dei servizi, l’Assegno per il Lavoro mira a:

  • sostenere l’attivazione della persona;
  • garantire continuità di accesso alle prestazioni erogate dalla rete regionale dei servizi per il lavoro;
  • promuovere interventi tempestivi, flessibili e orientati al risultato occupazionale;
  • personalizzare i servizi e le modalità di accompagnamento al lavoro.

I servizi finanziati attraverso l’Assegno per il Lavoro sono rivolti a lavoratori disoccupati di età superiore ai 35 anni, siano essi beneficiari e meno di prestazioni di sostegno al reddito.

Si tratta di risorse assegnate alla singola persona al fine di ricevere servizi qualificati di assistenza alla ricollocazione (quali orientamento, counseling, corsi di formazione, servizi di supporto all’inserimento / reinserimento lavorativo).

E' importante sottolineare che l’assegno per il lavoro, quindi, è un sostegno per l’inserimento / reinserimento lavorativo sotto forma di servizi, erogati con l’assistenza di un tutor dal soggetto accreditato ed individuato direttivamente dal cittadino,  e non un sostegno al reddito.

L’Assegno per il Lavoro può essere richiesto online oppure recandosi presso il proprio Centro per l’Impiego (CPI), al quale si invita a rivolgersi.

Per ulteriori dettagli e particolari requisiti per poter essere beenficiari, rinviamo alla pagina predisposta dalla Regione Veneto.

26/02/2018