Segnaliamo che l’INPS, con Messaggio n. 7376 del 10 dicembre 2015, ha comunicato che i giovani genitori under 35 hanno nuovamente la possibilità di iscriversi alla “Banca Dati Giovani Genitori”, istituita dal Decreto 19 novembre 2010 quale misura a sostegno dell’occupazione di “giovani genitori”.

Ricordiamo con l’occasione che le imprese private e le società cooperative che assumono con un contratto a tempo indeterminato ovvero trasformano in un contratto a tempo indeterminato un soggetto iscritto a tale banca dati, beneficiano di un incentivo economico una tantum pari a 5.000 € per ogni lavoratore assunto o trasformato (nel limite di cinque lavoratori).

Possono iscriversi alla banca dati i “giovani genitori” che siano in possesso contemporaneamente dei seguenti requisiti:

  • età non superiore a 35 anni (vale a dire fino al giorno precedente il compimento del 36° anno di età);
  • essere genitori di figli minori – legittimi, naturali o adottivi – ovvero affidatari di minori;
  • essere titolare di uno dei seguenti rapporti di lavoro:
    • lavoro subordinato a tempo determinato;
    • lavoro in somministrazione;
    • lavoro intermittente;
    • lavoro ripartito;
    • contratto di inserimento;
    • collaborazione a progetto o occasionale;
    • lavoro accessorio;
    • collaborazione coordinata e continuativa.

In alternativa a quest’ultimo punto, l’iscrizione alla banca dati è consentita anche a coloro che hanno cessato uno dei medesimi rapporti di lavoro ma che risultino registrati dello stato di disoccupazione presso il Centro per l’Impiego.

Si ricorda infine che l’iscrizione alla banca dati è possibile tramite il sito internet www.inps.it, accedendo mediante PIN e codice fiscale al percorso “Servizi on line / Accedi ai servizi / Servizi per il cittadino / Fascicolo previdenziale del cittadino / Comunicazioni telematiche / Invio comunicazioni / Iscrizione banca dati giovani genitori”.

Quando

  • 12/01/2016
12/01/2016