Informazioni generali

Il certificato di agibilità degli edifici deve essere richiesto con riferimento ai seguenti interventi:

  • nuove costruzioni
  • ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali
  • interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici o degli impianti negli stessi installati.

La domanda dovrà essere inoltrata entro 15 giorni dall’ultimazione dei lavori di finitura dell’intervento e prima dell’utilizzazione dell’edificio.

Tempi

Il rilascio del certificato avviene entro 30 giorni dalla presentazione della domanda se, dopo la verifica tecnico-amministrativa, tutta la documentazione necessaria risulta allegata e corretta. L’amministrazione comunale ha facoltà di interrompere tale termine una sola volta per la richiesta di documentazione integrativa.

Nel caso di silenzio dell’amministrazione comunale l’agibilità si intende attestata:

  • dopo 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, nel caso sia stato rilasciato il parere dell’AULSS, sempre ed ogniqualvolta i titoli abilitativi in possesso del proprietario ne richiedevano il rilascio;
  • dopo 60 giorni, nel caso di autodichiarazione allegata a uno qualsiasi dei titoli abilitativi alla costruzione bisognoso di parere dell’AULSS. 

Costi

  • Il rilascio del certificato di agibilità è soggetto al pagamento dei diritti di segreteria di € 25,82 e dell’imposta di bollo di € 10,33. Il rilascio dell’attestazione di decorrenza termini è invece gratuito.

A chi rivolgersi

Ultimo aggiornamento:

04/11/2015
Approfondimenti

Normativa:

D.P.R. 380/2001, artt. 24, 25 e 26 e s.m.i.

Documentazione da presentare

Ulteriori informazioni:

 

MODALITÀ DI RILASCIO. Il certificato o l’attestazione potrà essere consegnato al richiedente, al direttore dei lavori o ad incaricato munito di delega scritta. Al ritiro dovrà essere versato l’importo relativo ai diritti di segreteria ed ai bolli necessari. 

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Area tecnica - Settore Edilizia Privata, Urbanistica, Ufficio progettazione

Responsabile del procedimento:

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso

Strumenti di tutela riconosciuti dalla legge:

L. 241/1990 (in particolare artt. 2 e 25)