Pubblichiamo il primo "Albo Intercomunale dei/delle Babysitter e Tutor dei Compiti" ideato e voluto dai Comuni di Piazzola sul Brenta, Campodoro, Campo San Martino e Villafranca Padovana nell’ambito del progetto “Ta.Ta.Tu. – Tato, Tata, Tutor”, la cui realizzazione è stata possibile grazie al Bando Regionale “Alleanze per la Famiglia”, volto a potenziare le politiche pubbliche e private in risposta alle esigenze delle famiglie e delle imprese.

L’Albo raccoglie i profili dei 32 babysitter e tutor dei compiti, che tra ottobre 2017 e gennaio 2018 hanno partecipato ad un intenso e articolato percorso formativo (comprensivo di tirocinio ed esame finale) di circa 70 ore in cui si è trattato di argomenti quali lo sviluppo psicofisico del bambino nella varie fasce d’età, l’alimentazione, le norme igieniche da rispettare, le malattie tipiche dell’infanzia, la prevenzione dagli infortuni e le misure di sicurezza domestica da adottare; sono inooltre stati forniti cenni di pronto soccorso pediatrico, di normativa sul rapporto di lavoro, degli strumenti per impostare correttamente la comunicazione educativa con il bambino e con la famiglia, di deontologia professionale oltre che laboratori attivi su gioco e tecniche di animazione.

A queste ore, gestite da 8 docenti individuati da Jonathan Cooperativa Sociale (partner tecnico del progetto), si sono aggiunte 40 ore di tirocinio individuale presso una decina di servizi per l’infanzia del territorio.

«Con questo Albo si concretizza la prima di una serie di iniziative che insieme a Jonathan Cooperativa Sociale stiamo portando avanti nell’ambito del progetto “Alleanze per la Famiglia”; prima in tutti i sensi, dato che finora non si era mai visto in altre realtà comunali» dichiara Nicol Ranzato, Assessore alle Pari Opportunità di Piazzola sul Brenta (comune capofila del progetto). «In qualità di mamme lavoratrici noi per prime ci rendiamo conto delle molteplici esigenze delle famiglie, soprattutto nell’ambito della conciliazione vita-lavoro. Contiamo infatti circa 11.300 nuclei familiari nei quattro Comuni e continueremo a sviluppare una politica di aiuto concreto, sostenendo i servizi alla famiglia e tutte le attività e iniziative che vadano in questo senso. Duplice l’utilità e l’importanza di questo Albo: aiuta le famiglie e favorisce l’occupazione di persone, in particolare mamme e giovani ragazze/i, disoccupate o inoccupate».

L’Albo, per agevolare la ricerca da parte delle famiglie, è suddiviso per tipologia di profilo (babysitter e tutor dei compiti), ed è strutturato in modo da rendere agevole non solo il reperimento di tutte le informazioni relative a età, residenza, titoli di studio, esperienze pregresse, possesso di patente e orari di disponibilità ma anche di far emergere qualcosa del carattere e della visione educativa di ciascuno dei nominativi inseriti.

Ricordiamo che le persone che hanno avuto accesso all’Albo, oltre a essere state inizialmente selezionate fra una settantina di candidati ed aver partecipato al percorso formativo, hanno anche presentato diversi documenti finalizzati a verificare l’idoneità di chi è chiamato a prendersi cura dei minori ed in particolare il certificato dei carichi pendenti, il certificato penale del casellario giudiziale ed un certificato medico di idoneità psico-fisica all’attività che ci si propone di svolgere.

 

Contatti

  • Ufficio Servizi Socio-scolastici: 049/9697919

Allegati

02/02/2018